Registro Toscano Malattie Rare

Tu sei qui: Home >Percorso del paziente > Carcinoma cellule di merkel

Nome

CARCINOMA CELLULE DI MERKEL

Codice esenzione

Classe

TUMORI

Definizione

Il carcinoma a cellule di Merkel  (MMC) è un tumore raro, aggressivo, che nasce dalle cellule neuroendocrine cutanee, precedentemente denominato carcinoma trabecolare, tende alla metastatizzazione sia regionale che a distanza, insorge in soggetti anziani, distretto testa-collo e nel genere femminile. L’eziologia è sconosciuta, epidemiologicamente si associa a stati immunodepressivi. Nel 2008 è stato identificato nell’80% dei MCC un poliomavirus denominato merkel cell poliomavirusMCPyV. Incidenza 0.4/10.000 in EU.

Struttura di coordinamento

I.T.T. AOU CAREGGI FIRENZE-ONCOLOGIA TRASLAZIONALE
Sito web: http://www.aou-careggi.toscana.it/internet/index.php?option=com_content&view=article&id=226&lang=it
AOU Careggi Firenze Largo Brambilla 3, 50134 Firenze FI
Giorni di apertura: dalle h 8.00 alle 14.00 tutti i giorni dal lun al ven
Telefono per appuntamento: 055 7948406- 9176

Coordinatore

Prof. GIANNI AMUNNI - Referente di Rete Dr.ssa SILVIA GASPERONI

Mostra/Nascondi
Percorso del Paziente
La struttura di coordinamento di rete contribuisce ad assicurare la presa in carico del paziente ed il completamento dell'iter diagnostico, terapeutico e di certificazione.
Mostra/Nascondi
Associazioni Pazienti

https://www.eurordis.org/content/rare-disease-patient-organisations

Mostra/Nascondi
Ulteriori indicazioni ai Pazienti

Linee Guida AIOM 2017, neoplasie neuroendocrine, NCCN 2018 Clinical Practice guidelines in Oncology Merkel cell carcinoma.

Mostra/Nascondi
Link utili
Mostra/Nascondi
Bibliografia

Merkel cell carcinoma. Becker JC. Ann Oncol 2010;21 suppl 7:vii81-vii85.

Surgical management of Merkel cell carcinoma. Allen PJ, Zhang ZF, Coit DG.  Ann Surg 1999;229:97-105.

Merkel cell carcinoma:interdisciplinary management of a rare disease. Schneider S, Thurnher D, Erovic BM. J skin Cancer 2013.

Sentinel lymph node biopsy for evaluation and traeatment of patients with Merkel cell carcinoma:the Dana-Farber experience and meta-analysys of the literature. Gupta SG, Wang LC, Penas PF et al. Arch Dermatol 2006;142:685-690.

Adjuvant local irradiation for Merkel cell carcinoma. Lewis KG, Weinstock MA, Weaver AL, Otley CC. Arch Dermat 2006;142:693-700.

Adjuvant radiation, 25therapy is associated with improved survival in Merkel cell crcinoma of the skin. Majica P, Smith D, Ellenhorn JD. J Clin Oncol 2007;25:1043-1047.

Effect of radiation therapy on survival in patients with resected Merkel cell carcinoma: a propensity score surveillance, epidemiology and end results database analysis. Kim JA, Choi AH. JAMA Dermatol 2013:149:831-838.

Merkel cell carcinoma: chemiotherapy and emerging new therapeutic-options. Desch L, Kunstfeld R. J Skin Cancer 2013;327.

Merkel cell carcinoma:treatment and outcomes. McAfee WJ, Morris CG, Mendenhall CM et al. Cancer 2005;104:1761-1764.

Merkel Cell Carcinoma of the Cheek. Sisti A, Brandi C, Grimaldi L, Pica Alfieri E, Cuomo R, Zerini I, Nisi G. J Craniofac Surg. 2018 Feb 6. doi: 10.1097/SCS.0000000000004320. [Epub ahead of print]. PMID: 29419589 [PubMed - as supplied by publisher].

Merkel cell carcinoma of the lower limb. De Paola M, Poggiali S, Miracco C, Pisani C, Batsikosta A, Bilenchi R. G Ital Dermatol Venereol. 2014 Jun;149(3):378-81. No abstract available. PMID: 24819771 [PubMed - indexed for MEDLINE].

Somatostatin receptor positron emission tomography/computed tomography imaging in Merkel cell carcinoma. Sollini M, Taralli S, Milella M, Erba PA, Rubagotti S, Fraternali A, Roncali M, Moscarella E, Perotti G, Rufini V, Versari A. J Eur Acad Dermatol Venereol. 2016 Sep;30(9):1507-11. doi: 10.1111/jdv.13405. Epub 2015 Oct 7. PMID: 26446694 [PubMed - indexed for MEDLINE].

Merkel cell carcinoma of the lower extremity: report of four cases and new considerations. Giannotti G, Lazzeri D, Viacava P, Barbieri B, Colizzi L, Fanelli G, Pagnini D, Massei A. Ann Plast Surg. 2009 Jan;62(1):83-6. doi: 10.1097/SAP.0b013e31817439a7. PMID: 19131727 [PubMed - indexed for MEDLINE].

Droplet digital PCR (ddPCR) vs quantitative real-time PCR (qPCR) approach for detection and quantification of Merkel cell polyomavirus (MCPyV) DNA in formalin fixed paraffin embedded (FFPE) cutaneous biopsies. Arvia R, Sollai M, Pierucci F, Urso C, Massi D, Zakrzewska K. J Virol Methods. 2017 Aug;246:15-20. doi: 10.1016/j.jviromet.2017.04.003. Epub 2017 Apr 14. PMID: 28414163. [PubMed - in process].

Detection of Merkel cell polyomavirus and human papillomavirus DNA in porocarcinoma. Urso C, Pierucci F, Sollai M, Arvia R, Massi D, Zakrzewska K. J Clin Virol. 2016 May;78:71-3. doi: 10.1016/j.jcv.2016.03.008. Epub 2016 Mar 10. PMID: 26994694 [PubMed - indexed for MEDLINE]. 

Multiple clustered nodules on the leg. Diagnosis: Merkel cell carcinoma. Bassi A, Arunachalam M, Galeone M, Scarfì F, Maio V, Moretti S, Difonzo EM. J Clin Oncol. 2014 Jun 10;32(17):e61-2. doi: 10.1200/JCO.2012.48.4204. Epub 2014 Jan 27. No abstract available. PMID: 24470008 [PubMed - indexed for MEDLINE]. 

Expression of Notch-1 and alteration of the E-cadherin/beta-catenin cell adhesion complex are observed in primary cutaneous neuroendocrine carcinoma (Merkel cell carcinoma). Mod Pathol. 2009 Jul;22(7):959-68. doi: 10.1038/modpathol.2009.55. Epub 2009 Apr 24. PMID: 19396152 [PubMed - indexed for MEDLINE] Free Article.

Mostra/Nascondi
Ottenere altre informazioni

Per ottenere maggiori informazioni, o per assistenza telefonare al numero verde regionale gratuito 800 880101, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00. Chiuso il sabato e la domenica.

Mostra/Nascondi
Descrizione clinica

Clinicamente è possibile solo una diagnosi presuntiva  di MMC. Si manifesta come un nodulo rosso porpora-bluastro, sulle arre maggiormente esposte, testa-collo, meno frequentemente gli arti, anche  se potrebbe presentarsi in qualunque zona del corpo. La diagnosi è anatomo-patologica. Vengono distinte tre varianti solida, trabecolare, diffusa. Le cellule tumorali esprimono marcatori sia epiteliali che neuroendocrini. La diagnosi differenziale è con il carcinoma a piccole cellule del polmone.

Nei pazienti immunodepressi a parità di stadio la sopravvivenza è ridotta, è stato provato che la sopravvivenza correla con la densità dell’infiltrato infiammatorio e con la espressione di geni coinvolti nella risposta immunitaria. Un intenso infiltrato intratumorale di Linfociti CD8+ correla con la prognosi e un incremento dei linfociti T-tumore associati CD3+ (TIL) si associa ad una migliore sopravvivenza.

Nella stadiazione della malattia in assenza di evidenza clinicia e radiologica di malattia linfonodale, la biospia del Linfonodo sentinella è altamente consigliata indipendentemente dal volume della neoplasia. L’indicazione è dubbia nelle localizzazioni del tumore nel distretto testa-collo per la minore sensibilità della metodica in detta sede.

La PET/TC FDG può essere considerata nella stadiazione in caso di biospia del LS positivo, per valutazione della risposta al trattamento qualora sia stata eseguita in fase preterapia, in caso di sospetta recidiva. Una elevata percentuale di casi MMC esprimono recettori per la somatostatina soprattutto tipo 2, la PET con 68Ga-DOTATOC  ha evidenziato in uno studio restrospettivo, sensibilità del 73% per le metastasi linfonodali, 100% per quelle scheletriche, 67% per quelle dei tessuti molli ed ha determinato un cambiamento nella gestione terapeutica nel 13%. Il sistema di classificazione del MMC si basa sull’AJCC TNM del 2010. La chirurgia è il trattamento primario del MMC. Il trattamento della malattia localizzata st I-II, prevede l’escissione chirurgica ampia con margini di 1-2 cm fino alla fascia muscolare che viene conservata. Il rischio di recidiva locale è molto elevato e si associa a satellitosi o metastasi in transit, legato ad una escissione inadeguata ed alla mancata radioterapia adiuvante.

La ricostruzione è generalmente eseguita nello stesso tempo dell’intervento chirurgico del tumore primitivo, i margini patologici dovrebbero essere analizzati prima di ogni intervento ricostruttivo maggiore. La dissezione linfonodale terapeutica è indicata in caso di malattia linfonodale macroscopica associata alla RT adiuvante.

Nel MMC localmente avanzato, non suscettibile di chirurgia, la Radio7 ed un 57terapia è esclusiva. Nel MMC localmente avanzato non resecabile o metastatico la CT  ottiene un 69% ed un 57% di risposte rispettivamente nei due setting, con durata variabile della risposta da 3.5 a 15 mesi e con una sopravvivenza a 3 aa del 17% e 34%, rispettivamentE. I risultati dell’immunoterapia che prevede il blocco di un recettore immuno-inibitore PD-1 e il blocco del ligando della proteina della morte programmata 1 PD-L1, hanno dato risultati promettenti. Nei pz con MMC metastatico in progressione alla CT che presentino positività recettoriale alla PET/TC con 68Ga-DOTA peptidi  può essere valutata la PPRT.

Inoltre la co-espressione di c-kit in un alta percentuale di MMC, ne suggerisce un ruolo nella trasformazione neoplastica delle cell di Merkel, sporadiche segnalazioni hanno dimostrato chiare risposte a Imatinib.

Autore della scheda

Dr.ssa Silvia Gasperoni, Referente di rete tumori rari solidi dell’adulto

Ultimo aggiornamento scheda

Monday 04 June 2018